fbpx skip to Main Content

Sembrava una lucertola.

Le giornate iniziavano ad allungarsi nell’allegra fattoria di Sole, tra uno sbadiglio e una stirata alle zampe anche tutti gli amici animali iniziavano ad aprire gli occhietti ancora assonnati ed ad affacciarsi a salutare le belle giornate.

La bambina finalmente poteva uscire a giocare con il cane e con il gatto tra l’erba alta del suo giardino.

Il sole riscaldava l’aria e tutto sembrava prendere nuova vita.

Sole ed il suo amico cane facevano lunghe corse nel prato, correvano, correvano e correvano ancora.

Si fermavano di tanto in tanto a riprender fiato per poi ricominciare a correre più veloce di prima.

Tra l’erba alta, Sole faticava a capire dove metteva i piedi ed infatti inciampò sulla grossa radice dell’albero d’ulivo e cadde faccia a terra. Non si fece molto male, ma rimase faccia a terra ed occhi chiusi per qualche secondo, tanto che il suo amico cane corse a vedere se fosse qualcosa di serio.

Quando riaprì gli occhi, Sole si trovò sulla punta del naso una piccola lucertola.

Sole non aveva paura delle lucertole, anzi, amava il loro modo di riscaldarsi coi raggi del sole, spesso le piaceva imitarle e sdraiarsi sul prato per riscaldarsi anche lei.

Ma questa lucertola non stava prendendo il sole, in realtà stava per acchiappare una formica quando la bimba le cadde quasi addosso e spaventato invece di correre planò via.

Sole rimase a guardare la scena a bocca aperta. Era arciconvinta che le lucertole non sapessero volare, non avevano mica le ali, eppure questa, volava eccome!

Planava da un ramo all’altro del vecchio ulivo, senza quasi mai toccare terra.

Sole era sbalordita dalla sua particolarità, ma anche dalla sua bellezza, infatti questa strana lucertola aveva delle ali di un colore sgargiante: mai viste ali così forti e così colorate.

Corse subito a raccontare alla mamma la sua scoperta, ma quando portò la mamma sotto l’ulivo, della strana lucertola non c’era più traccia.

Che peccato! Sole voleva fare amicizia con lei, ne voleva sapere qualcosa di più sul suo conto.

Fortunatamente la mamma in casa aveva una grande enciclopedia degli animali con molte immagini, così insieme si misero alla ricerca dell’animale misterioso e scoprirono che quella non era propriamente una lucertola, ma un vero e proprio esemplare di drago volante.

“Pensa un pò te!” esclamò Sole soddisfatta: “Sembrava una lucertola!”

Un drago volante nella loro fattoria! Peccato non essere riuscita nemmeno a fargli una foto, ma Sole aveva un ottima memoria e quella sera prima di andare a dormire disegnò tantissimi draghi volanti così se non fosse più riuscita ad incontrare il suo amico ne avrebbe almeno conservato il ricordo.

 

https://www.ibs.it/super-natura-100-piu-grandi-libro-vari/e/9788858016169

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca