fbpx skip to Main Content

Come intrattenere i bambini in viaggio.

Partiamo dalla sicurezza.

Il momento delle vacanze è il traguardo tanto atteso da grandi e piccini, ma il viaggio, se non ben organizzato, può diventare difficile da gestire, sopratutto se i piccoli sono costretti a star fermi per molte ore, come può essere un viaggio in macchina o in aereo. Situazione già più favorevole quando si è su una nave, dove valgono sempre le regole della buona educazione ma lo spazio è ben più generoso.

Prima di affrontare qualsiasi tipo si spostamento vanno eseguite e rispettate le regole! Se si è in auto bisogna rispettare le regole dettate dal codice della strada art 172 , di seguito riportiamo il sito dell’aci:

Link

Se ci troviamo in aereo basta seguire le indicazioni di hostess e steward sul corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e per il resto godersi il panorama!

Sulla nave spesso e volentieri si trovano aree intere dedicate ai bambini, con gonfiabili, video con cartoni animati e giochi, qui l’unica sicurezza da adottare è rispettare il senso civico.

Che giochi fare?

Auto.

Per quanto riguarda il viaggio in auto, una volta sistemati i bambini nei seggiolini adeguati le attività possono essere varie, dal colorare, a guardare un cartone se il viaggio è lungo, a giocare con bambole o macchinine di piccole dimensioni, chiaramente assecondando l’età ed il gusto dei bambini. Noi utilizziamo molto anche i cd audio di canzoni dei loro cartoni animati, che si trovano nei libri dedicati oppure le storie di Rilo traccia audio direttamente dal mio telefono.

Come supporto per farli giocare comodi esistono in commercio dei tavolini che si montano direttamente dietro il sedile dei passeggeri anteriori. Sono di varie versioni e modelli, dalla tavola con portamatite incorporato o porta borraccia alla tasca trasparente porta tablet, a voi l’imbarazzo della scelta. Una volta sistemato il tavolino saranno loro a scegliere il gioco. Vi lascio qualche esempio qui.

Unico divieto: mai usare oggetti troppo piccoli, pericolo ingestione, e mai mangiare in auto, sempre meglio se possibile fare una sosta per mangiare e sgranchirsi le gambe.

Quando i miei figli erano più piccoli avevo fisso in auto una piccola borsa cambio (il vecchio zaino del nido) con il necessario per le emergenze ed un praticissimo carry potty, il vasino da viaggio, validissimo aiuto per qualsiasi spostamento, sopratutto nella fase di spannolinamento rende veramente la vita facile.

Aereo.

In aereo il tavolino è già predisposto, non rimane che intrattenere i bambini, ed in questo caso, dipende anche dalle ore di volo, lo trovo quasi più semplice perchè in aereo leggere non è un problema, a differenza dell’auto che spesso da fastidio. Un bel libro illustrato, magari con pop up o finestrelle possono tenere occupato il bimbo.

Negli aereoporti c’è sempre una libreria ben fornita, dove regalarsi qualche libro nuovo. Personalmente non li porto da casa, perchè usare libri che quitidianamente hanno nella loro libreria potrebbe non entusiasmarli, mentre per catturare la loro attenzione in aereo serve qualcosa di nuovo, almeno per quello che mi riguarda, coi miei figli mi organizzo così facendo spesso su e giù con gli aerei.

Abbiamo da poco anche scoperto dei fogli adesivi al prezzo di pochi euro sui quali costruire il proprio robot, o il proprio mostro o principessa. Si tratta di semplicissimi fogli con un immagine di sfondo, grandi quanto un block notes formato medio, sul quale sono applicati stickers già predisposti per costruirsi il proprio personaggio. I miei figli ne vanno pazzi e ad ogni viaggio cerco sempre di portarmene un paio dietro perchè li tengono impegnati e si divertono. Li trovo nelle cartolerie in Inghilterra, quindi non so se in Italia esistono, ma appena posso faccio una ricerca e vi aggiorno.

Solitamente preparo delle scatoline coi giochi, in modo da contenerne il volume, che in fase di bagaglio a mano è essenziale, con il minimo indispensabile per giocare. Avendo due maschi la scelta più ovvia è ricadere sui lego, piccoli, pratici e dalle mille rivisitazioni, quindi scelta giochi risolta, ma anche per le bambine colori, piccole bamboline o se sono più grandi quaderni con attività sono sempre ben accetti. Apprezzo molto anche i giochi da tavolo portatili, passatempi per grandi e piccini!

Nave.

Per quanto riguarda la nave forse l’unica accortezza è vestirsi a cipolla perchè per quanto riguarda il divertimento ce ne è per tutti i gusti ed il panorama è di gran lunga di aiuto se non si soffre di mal di mare!

Se fate lunghe tratte e disponete della cabina potete atrezzarvi nella maniera più comoda, non vi occorre portare asciugamani e lenzuoli, che sono sempre forniti dall’equipaggio, come saponi. Utili invece giochi da tavolo e matite, pongo se poi avete accortezza di lasciare il più pulito possibile, non è casa nostra! Per chi ha bambini molto piccoli che necessitano di sponde da lettino per farli riposare ne vendono online di adeguati, poco ingombranti e sicure esempio.

Invece anche se non avete la cabina la nave offre di gran lunga il miglior divertimento possibile per il viaggio, con gonfiabili e aree giochi attrezzate esclusivamente per loro non avete veramente bisogno di molto altro, se non un paio di calzini antiscivolo da battaglia. Se la nave ne è provvista e il tempo lo concede ci sono anche le piscine, sarà come già essere in vacanza!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca