fbpx skip to Main Content

Partiamo?

Rilo aveva passato questo ultimo periodo ad inventare storie sempre nuove per il suo pubblico ma adesso era arrivato ad un punto in cui non riusciva più a trovare l’ispirazione.

Rilo aveva finito tutte le storie, non sapeva più cosa inventarsi per tenere alta l’attenzione del suo pubblico e questo lo rendeva molto triste.

Generalmente non doveva faticare per inventare favole storie o racconti, generalmente partiva da un’idea e intorno costruiva fatti, personaggi ed intrecci.

Si divertiva molto a fare questo genere di cose, amava quando la sua fantasia partiva da un punto non del tutto preciso per arrivare magari dall’altra parte di quello che era il suo progetto originario ed anche a tutti i suoi ascoltatori, i racconti di Rilo, erano sempre piaciuti tantissimo: trovavano il canarino spassoso e divertente, ma adesso, era come se tutta la magia creata intorno a lui ed alle sue storie fosse partita per un posto lontano e Rilo non sapeva come riacciuffarla.

Un giorno, mentre Rilo solo e pensieroso picchiettava con le sue zampette lo stagno, passarono di lì due suoi vecchi amici: i bimbi con i quali aveva iniziato la sua avventura di cantore.

I fratellini vedendolo così pensieroso e triste si preoccuparono ed iniziarono a chiedere come mai si sentisse così, ma Rilo non aveva risposte da dare.

Uno dei due ipotizzò allora che fosse solo un pò annoiato e stanco e che forse era ora di cambiare aria, di volare da qualche parte, in qualche altra città e prendere una pausa dal suo solito bosco e dai suoi soliti amici.

Rilo da che aveva il broncio dopo questa idea, iniziò a sorridere ed ad ammettere che sì, aveva veramente bisogno di un bel periodo di vacanza, per incontrare persone nuove, animali buffi e per ricaricare la sua fantasia.

Ma dove andare? Rilo era stato in molti posti è vero, ma molti altri li doveva ancora visitare, non sapeva da dove iniziare, fortuna che c’erano i suoi amici ad aiutarlo: muniti di cartina iniziarono a dargli una mano:

“Dunque… potresti andare qui, qui o forse qui” Ridacchiavano in coro.

Rilo seguiva attentamente la cartina ed iniziava a pregustare la vacanza e scegliere il luogo giusto dove andare.

“Forse mare?” Suggerivano i bimbetti.

“Nooo, fa ancora troppo freddo!”

“Allora montagna?” Riprovarono.

“No no no! Sono stufo dell’inverno!”

“Allora perchè non andiamo a visitare qualche città particolare?”

“Ma si! Questa mi sembra proprio un’ottima idea!”

Rilo ed i suoi amici passarono il pomeriggio a decidere la méta, indicarne la traiettoria e scegliere il posto giusto dove dormire. Al tramonto era tutto pronto, Rilo sarebbe partito per una città speciale.

I suoi amici lo avrebbero aspettato felici al suo ritorno, per farsi raccontare le mille e più avventure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca